Come risolvere i problemi del disco rigido con Chkdsk in Windows 7, 8 e 10

Nell'articolo di oggi, daremo uno sguardo allo strumento integrato in Windows "Check Disk".

L'utilità Controlla disco esegue la scansione del disco rigido per trovare e risolvere i problemi. Questo strumento non è difficile da usare e può aiutare a risolvere alcuni problemi e prevenire future perdite di dati. Disk Check (Chkdsk) esegue diverse funzioni, a seconda dell'avvio:

  • Esegue la scansione dell'integrità e dei metadati del file system sul volume del disco e corregge eventuali errori logici nel file system rilevati. Gli errori possono includere voci della tabella file principale (MFT) danneggiate, descrittori di protezione relativi a file non validi o timestamp distorti o informazioni sulla dimensione del file sui singoli file.
  • Può eseguire la scansione di ogni settore su un volume del disco alla ricerca di settori danneggiati. I settori danneggiati possono apparire a causa di una cattiva scrittura dei dati o di danni fisici al disco. Disk Check (Chkdsk) tenta di correggere la scrittura errata sui settori danneggiati e contrassegnare i settori danneggiati fisicamente in modo che non vengano utilizzati in futuro.

Molte risorse consigliano di eseguire un controllo del disco (Chkdsk) ogni pochi mesi per la manutenzione ordinaria. Inoltre, se il computer è stato riavviato dopo un arresto anomalo o una perdita di alimentazione, si consiglia di eseguire Chkdsk. A volte Windows stesso avvia questa utility, ma questo è raro.

Disk Check (Chkdsk) funziona quasi allo stesso modo in tutte le versioni di Windows.

Come controllare un disco da Windows.

Per controllare l'unità desiderata: apri explorer => fai clic con il pulsante destro del mouse sull'unità che desideri controllare e seleziona "Proprietà"

Nella scheda "Servizio" sotto "Verifica errori" fai clic su "Verifica". In Windows 7, tutto viene eseguito allo stesso modo, solo che invece di "Verifica", è necessario fare clic su "Verifica".

In Windows 8 e 10, potrebbe scrivere "Ora un controllo del disco non è necessario. Non abbiamo trovato errori su questo disco .." Puoi semplicemente chiudere la finestra o eseguire comunque una scansione facendo clic su "Controlla disco". Innanzitutto, verrà eseguito un controllo senza tentare di riparare, senza la necessità di riavviare il computer. Se viene rilevato un errore, ti verrà offerta un'opzione di riavvio per risolvere il problema.

Se non vengono rilevati errori, verrà visualizzata una finestra con le parole "Il disco è stato verificato correttamente. Windows ha verificato correttamente il disco. Non sono stati trovati errori". Fare clic su Chiudi.

In Windows 7, quando si fa clic su Esegui controllo, verrà richiesto di selezionare ulteriori opzioni di controllo del disco: correggere automaticamente gli errori di sistema, controllare e riparare i settori danneggiati. Per eseguire una scansione completa con il ripristino dei settori danneggiati, seleziona entrambe le opzioni e fai clic su "Avvia".

Se selezioni "Controlla e ripara settori danneggiati" - Windows non sarà in grado di controllare mentre il disco è in uso, sarà necessario un riavvio. Seleziona "Pianifica controllo disco" per avviare il controllo dopo aver riavviato il computer, puoi anche fare clic su "Annulla" per annullare il controllo.

Dopo aver riavviato il computer, inizierà un controllo del disco, che potrebbe richiedere molto tempo.

Come annullare un controllo del disco pianificato.

Dalla riga di comando è possibile verificare se il controllo del disco è pianificato dopo il riavvio del computer o meno. Puoi anche annullare la scansione utilizzando il comando o dopo un riavvio prima di avviare la scansione, descriveremo di seguito come.

Per verificare se un controllo è pianificato dopo un riavvio o meno: aprire un prompt dei comandi, uno dei modi è fare clic con il pulsante destro del mouse sul menu "Start" e selezionare "Prompt dei comandi (amministratore)"

Immettere il comando  chkntfs c:  e premere Invio. Se l'avvio del controllo è programmato dopo il riavvio, vedrai la scritta "L'avvio di Chkdsk è stato assegnato manualmente per il volume C: al prossimo riavvio".

Se il controllo è pianificato al successivo riavvio del computer, è possibile annullarlo immettendo il  comando chkntfs / xc: e premendo Invio. L'assegno verrà annullato senza preavviso.

È inoltre possibile annullare una scansione pianificata dopo aver riavviato il computer, prima che venga avviato. Cioè, se accendiamo il computer e scriviamo che il controllo inizierà e il conto alla rovescia del tempo è in corso, può essere annullato premendo il tasto  X

Come utilizzare il comando ChkDsk dalla riga di comando.

È possibile avviare un controllo del disco utilizzando la riga di comando, sia nel sistema Windows stesso, sia da opzioni di avvio aggiuntive se il sistema non si avvia.

Se esegui semplicemente la riga di comando ed esegui il comando  ChkDsk  , verrà avviata la ricerca degli errori e di conseguenza verranno segnalati eventuali errori, ma l'utilità non risolverà nulla.

Se si desidera ripristinare gli errori logici del file system durante la scansione, è necessario eseguire il comando  chkdsk / fc:   Se si esegue questo comando da un Windows caricato, verrà richiesto di pianificare una scansione dopo il riavvio.

Se vuoi controllare il disco per i settori danneggiati, esegui il comando  chkdsk / rc: 

Quando si utilizza il comando chkdsk / r per il controllo, viene eseguito un controllo più approfondito, si consiglia di eseguirlo periodicamente, ma richiede il tempo più lungo.

Ci sono anche altre opzioni per eseguire chkdsk:

C: \ WINDOWS \ system32> chkdsk /?

Controllo del disco e output del report.

CHKDSK [volume [[percorso] nome file]]] [/ F] [/ V] [/ R] [/ X] [/ I] [/ C] [/ L [: dimensione]] [/ B] [/ scansione ] [/ spotfix]

volume Lettera di unità (seguita da due punti), punto di montaggio o nome del volume.

nomefile File da controllare per la frammentazione (solo FAT / FAT32).

/ F Corregge gli errori sul disco.

/ V Per FAT / FAT32: visualizza il percorso completo e il nome di ogni file sul disco. Per NTFS: visualizza i messaggi di pulizia (se presenti).

/ R Cerca i settori danneggiati e recupera le informazioni sopravvissute (richiede / F quando / scan non è specificato).

/ L: dimensione solo NTFS: imposta la dimensione del file di registro (in KB).

Se non viene specificata alcuna dimensione, viene visualizzato il valore corrente.

/ X Pre-smonta il volume (se necessario).

Tutti i descrittori aperti per questo volume diventeranno non validi (richiede / F).

/ I Solo NTFS: esegue un controllo meno rigoroso sulle voci dell'indice.

/ C Solo per NTFS: salta il controllo dei loop all'interno della struttura delle cartelle.

/ B Solo per NTFS: rivaluta i cluster danneggiati sul volume (richiede / R).

/ scan solo NTFS: esegue una scansione anticipata del volume.

/ forceofflinefix Solo per NTFS (deve essere utilizzato con "/ scan"): annulla il ripristino in linea; eventuali problemi rilevati vengono messi in coda per la riparazione offline (ad esempio, "chkdsk / spotfix").

/ perf solo NTFS (deve essere utilizzato con "/ scan"): utilizza più risorse di sistema per eseguire scansioni più velocemente. Ciò può influire negativamente sulle prestazioni di altre attività in esecuzione sul sistema.

/ spotfix solo NTFS: corregge i bug nel volume in modo puntuale.

/ sdcleanup Solo NTFS: raccoglie i dati descrittori di sicurezza non necessari come spazzatura (richiede / F).

/ offlinescanandfix Avvia un controllo offline e la riparazione del volume.

/ freeorphanedchains solo FAT / FAT32 / exFAT: libera le catene di cluster orfani invece di ripristinarne il contenuto.

/ markclean Solo FAT / FAT32 / exFAT: contrassegna il volume come pulito se non è stato rilevato alcun danneggiamento anche se l'opzione / F non è stata specificata.

L'opzione / I o / C ridurrà il tempo di esecuzione di Chkdsk saltando alcuni controlli del volume.

Si spera che la funzione Chkdsk possa aiutarti a risolvere i problemi del tuo disco rigido. Per oggi è tutto, se ci sono aggiunte - scrivi commenti! Buona fortuna 🙂